Estate, caldo, sole sono solo alcuni degli aspetti di cui godiamo in questa breve ma bellissima stagione che implica anche un continuo lavaggio dei capi che indossiamo, di conseguenza aumenta anche la frequenza di quest’ultimi all’esposizione al sole. E se il più delle volte il profumo di bucato inebria e conquista non possiamo ignorare che la lunga esposizione al sole dei capi può comportare ingiallimento soprattutto quando quest’ultimi sono bianchi o di colore chiaro. Come ovviare all’ingiallimento dei tessuti? E’ davvero necessario gettare gli abiti a cui siamo affezionati solo perchè hanno perso il loro candore originario? I rimedi per risolvere questo fastidio sono molteplici noi di Tata Living suggeriamo l’uso di una crema pretrattante, di un ammollo efficace prima di un lavaggio apposito e efficace: eliminare l’ingiallimento si può occorre solo un pò di pazienza e attenzione nell’applicare i passaggi suggeriti.

Pretrattare è decisivo per eliminare le antipatiche macchie giallastre, aloni davvero fastidiosi che rovinano il capo nonostante la loro dimensione. Non è necessario comprare un prodotto apposito si può realizzare un pretrattante fai da te con dei semplici ingredienti: due cucchiai di sapone di Marsiglia a scaglie, due cucchiai di bicarbonato e un cucchiaio di detersivo liquido neutro sono sufficienti per creare un prodotto doc, una sorta di crema d’applicare sul tessuto a cui seguirà l’ammollo. Anche quest’ultimo va eseguito  utilizzando una soluzione apposita composta da mezzo bicchiere di aceto, acqua fredda e due manciate di sale grosso, il capo viene immerso almeno per una notte e poi dovrà essere lavato il lavatrice preferibilmente ad altre temperature. In questo ultimo passo consigliamo d’aggiungere 60 g di borace nel cassettino del detersivo prima dell’inizio del lavaggio. Seguendo queste semplici istruzioni riporterete i capi rovinati dall’effetto sole o dal calore del ferro da stiro al loro stato originario, godendone ancora per molto tempo. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *