La polenta è un piatto tipico italiano e per decenni è stato un alimento molto utilizzato in cucina per il basso costo della materia prima: la farina di mais.

Oggi è un piatto amatissimo da noi italiani e dagli stranieri perchè fa parte del menù di molti ristoranti tipici principalmente di: zone pianeggianti e appenniniche di:Lombardia, Veneto, Piemonte, Valle d’Aosta, Trentino, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Marche e Friuli-Venezia Giulia.

E’ un piatto unico che ti consente di dare un tocco di fantasia alla tua tavola perchè, la polenta, può essere preparata in tantissimi modi e piace a grandi e piccini! Si accompagna molto bene al burro, ai formaggi molli e a piatti sugosi, perchè assorbe i liquidi e ne impegna egregiamente i sapori.

Veniamo ora alle ricette.

La polenta può essere cucinata al forno, con bagna càudabianca, con i funghi, concia o con i formaggi.

Può inoltre essere fritta e gustata fredda come base per delle tartine perchè sarà solida e compatta, oppure, scegliendo varianti di farina differenti, potrai gustarla taragna o integrale.

Gli ingredienti per preparare la polenta sono davvero semplici ma cucinarla richiede un pò di tempo perchè va mescolata con forza per tutto il tempo di cottura in modo che non si formino dei grumi.

Procurati quindi:

  • 500 g  di farina di mais,
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva,
  • 1 cucchiaio di sale grosso da cucina,
  • 2 litri d’acqua (io utilizzo quella della bottiglia).

Per cucinare la polenta poni sul fuoco una pentola d’acciaio dal fondo spesso e versa i 2 litri d’acqua.

Poco prima del bollore aggiungi il sale e versa a pioggia la farina di mais  mescolando velocemente il composto con un cucchiaio di legno e mantenendo la cottura ad alta temperatura per qualche minuto.
Onde evitare la formazione di grumi aggiungi piano piano l’olio di oliva ed attendendo che riprenda il bollore, abbassa il fuoco al minimo e prosegui con la cottura per 50 minuti a fuoco medio mescolando di continuo. Al termine della cottura sarà importante alzare il fuoco per farla staccare bene dalla pentola.

Per condire la polenta puoi preparare un sugo con la carne o tagliare a cubetti del formaggio come la Gorgonzola o il Castelmagno (in modo che si sciolgano bene) ed aggiungere al tutto una noce di burro.

La polenta, anche se semplice, è un piatto molto saziante e non è quindi necessario accompagnarla con il pane: la scarpetta potrai farla con la polenta stessa!

Prima di leccarti i baffi scegli un buon vino rosso per accompagnarla: il Dolcetto, il Grignolino o il Barbera saranno ideali!

E che polenta sia! 😉


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *