Oggi vorrei darti qualche suggerimento su come preparare un deodorante alla lavanda fai da te.

deodorante

Quasi tutti i deodoranti, normalmente disponibili nei supermercati e che acquistiamo senza pensarci troppo, contengono parabeni e molte altre sostanze potenzialmente irritanti.

Questo deodorante invece è ottimo per chi come me ha la cute sensibile perchè non irrita. In particolare è delicato sulle ascelle anche dopo la depilazione e lascia la pelle idratata e vellutata. 

Il deodorante alla lavanda fai da te può essere utilizzato in diverse parti del corpo ed essendo molto efficace è sufficiente l’impiego di una minima dose di prodotto.

Il prodotto può essere realizzato in crema o in spray. Oggi ti parlerò di quello in spray perchè lo ritengo più pratico; quello in crema infatti, deve essere spalmato e dovendolo fare magari prima di uscire di casa, non lo ritengo molto comodo.

Per essere un prodotto di qualità dovrà essere preparato con ingredienti che mantengano proprietà antibatteriche ed antisettiche e che sconfiggano il proliferarsi dei cattivi odori.

Bicarbonato di sodio, acqua distillata e olio essenziale di lavanda, sono gli unici ingredienti necessari per la preparazione del deodorante.

Se preferisci altre profumazioni anziché la lavanda, potrai utilizzare quelle agli agrumi come ad esempio l‘olio essenziale al limone o al mandarino, che daranno un tocco di freschezza al preparato.

Utilizzando il mixer da cucina potrai preparare una soluzione contenente 60 ml di acqua distillata e 2 cucchiai di bicarbonato di sodio.

Dopo averla miscelata per qualche secondo e fatta riposare per un paio d’ore, dovrai aggiungervi 3-4 gocce di olio essenziale di lavanda.

Una raccomandazione: gli oli essenziali non devono essere utilizzati in maniera smodata perché sono molto concentrati e diversamente possono risultare tossici per l’organismo.

Un consiglio: risciacqua spesso sotto l’acqua calda il beccuccio del boccetto perchè ho notato che dopo qualche utilizzo tende ad otturarsi e a non fare uscire bene il prodotto.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *