Scendono le temperature, l’inverno ha ormai fatto il suo ingresso sostituendosi a quella stagione mite di cui abbiamo goduto più del dovuto. Il cambiamento di clima mette in atto non solo il cambio di stagione negli armadi ma anche l’adeguamento dell’impianto di riscaldamento in ogni abitazione, e per superare i rigidi schemi e orari dei riscaldamenti imposti dai regolamenti condominiali in molti si attrezzano alla ricerca della stufa a gas più idonea, sicura e in grado di apportare benefici non indifferenti alla temperatura della casa. Le stufe a gas oggi presenti sul mercato sono per il 90% sicure in grado di far dimenticare alcuni tragici episodi di vita domestica del passato dove moltissimi incidenti erano causati proprio dal funzionamento di questi apparecchi. Ma quale sono le stufe a gas di qualità presenti sul mercato? Ce ne sono sicuramente molte e diversificate, come per esempio quelle che utilizzano il metano come fonte di calore alternativa.

Stufe a gas: 3 cose che devono aver per essere sicure

E’ opportuno soffermarsi sul fatto che una stufa a gas per essere sicura dovrebbe possedere una termocoppia ossia  un dispositivo che interviene e blocca l’apparecchio nel caso in cui dovesse spegnersi la fiamma pilota interrompendo anche l’irrogazione del gas. Importante anche la presenza di un misuratore di anidride carbonica che rileva la quantità di questa sostanza presente nell’aria attuando un blocco qualora questa superi alcuni livelli. Una stufa deve poi essere stabile e mobile elementi che conferiscono maggiore sicurezza al dispositivo cosi come anche un timer strumento perfetto per programmare e gestire meglio il riscaldamento. Presenti sul mercato anche le stufe a gas con bombola: pratiche, stabile e per molti versi anche sicure sono molto popolari soprattutto per la loro efficienza e la variabilità delle loro prestazioni. I costi vanno dai 100 ai 400 euro, è un prodotto adatto a tutte le tasche che offre anche notevoli proposte di design da quello più semplice a quello più ricercato. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *